La Scuola di vela, integrata a un’esperienza di Coaching nautico proposto da Galileo e Marina, vuole essere un nuovo modo per vivere il mare e per approfondire l’arte della navigazione che diventa una vera e propria esperienza di mare e di vita, una scuola di vela fuori dal comune durante la quale verranno apprese nozioni di carattere teorico e pratico trasmesse con passione dai due navigatori italiani.

L’arte della navigazione trasmessa con grande passione durante la scuola di vela si riassume in pochi punti che sono alla base anche del Coaching Nautico: sapere dove si è e dove si vuole andare, riconoscere gli ostacoli e i limiti, come fare e cosa serve.

Durante la navigazione si scoprono, si sviluppano e si imparano ad usare quelle potenzialità latenti presenti in ognuno di noi ma che spesso neppure si conoscono. La barca a vela diventa così uno spazio avventuroso e di approfondimento, un luogo di conoscenza di se non isolato ma sempre a contatto con altri, un viaggio di scoperta non solo dei mari e delle coste, ma anche del più grande oceano che esista, quello che abbiamo dentro di noi.

Tutto questo sulla mitica Fragola per un Coaching no stop 24 ore al giorno.

Perché Coaching nautico durante la scuola di vela

Esperienza è il termine diplomatico che diamo alle cose che abbiamo fatto bene ma anche agli errori commessi da noi o da altri. Con questo corso ci proponiamo di trasmettere parte delle nostre esperienze e di quelle di altri navigatori e di applicarla nella navigazione.

A chi è rivolta la scuola di vela

Un corso di Coaching nautico è per chi conosce già i basilari della vela e della navigazione e vuole imparare come navigare con equipaggio ridotto, in coppia o da solo, in sicurezza e serenità.

Come avviene la scuola di vela

Durante il periodo a bordo verranno affrontati diversi argomenti, per i quali ci saranno lezioni teoriche cui seguirà la parte pratica.

Per max quattro persone, con due coach a bordo

Argomenti trattati a bordo

Carteggio, log book, uso delle radio vhf e ssb, pianificazione delle rotte, uso del portolano, riduzione e cambio delle vele, pilota automatico e timone a vento, navigazione notturna, meteorologia, navigazione astronomica, ancoraggio a vela, manutenzione e gestione del motore, uso del radar e del radar detector, maree, nodi e impiombature, turni, etichetta nautica e galateo, panne, cappa, dotazioni di sicurezza, gestione delle emergenza, tattiche da cattivo tempo, conduzione di una barca in equipaggio ridotto, la cambusa, la conservazione dei cibi, la cucina, dormire, vestirsi, la pulizia della barca e dell’equipaggio
L’obiettivo è riuscire a navigare in totale sicurezza in due persone o in solitario.

Cosa portare per la scuola di vela

Documenti d’identità validi per l’espatrio, tessera sanitaria. Indumenti estivi (magliette, costumi da bagno, shorts, felpa), pantaloni lunghi e tuta, maglia e pile (di notte fa freddo), un paio di scarpe con la suola chiara da usare solo in barca, cerata completa, berretto, cappello. Il tutto in una sacca morbida e pieghevole (non valigie, trolley rigidi o semirigidi).

Per Info e PRENOTAZIONI:

info@galileoferraresi.com

tel. +39 345 9585576 / +39 348 3906045